"In Europa ci sono già i presupposti per l'esplosione di un conflitto sociale. Questo è il seme del malcontento, dell'egoismo e della disperazione che la classe politica e la classe dirigente hanno sparso. Questo è terreno fertile per la xenofobia, la violenza, il terrorismo interno, il successo del populismo e dell'estremismo politico."

Recensioni



Di Federico Lordi (da L'intellettuale dissidente):


"Quello di Pietro Bargagli Stoffi è il romanzo distopico che ogni appassionato di cose dell'eurozona attendeva da anni; un libro coinvolgente e intrigante, capace di descrivere con incredibile lucidità tutte le storture presenti e (forse) future di questa Unione Europea."
(continua a leggere)    





Di Simone Bulleri (da goodreads.com):

"UROPIA - il protocollo Maynards di Pietro Bargagli Stoffi è un bel romanzo, ben scritto, capace di colpire il lettore contemporaneo, spingendolo a riflettere su quanto, nonostante le alte conquiste scientifiche e civili, sia ancora sostanzialmente debole e passiva la coscienza dell’ uomo europeo moderno. Oltre alle riflessioni, il libro tiene avvinti grazie a una trama thriller, prolifica di colpi di scena, e trattata con ironia e avvedutezza."
(continua a leggere)







Di Didi Agostini (da I Gufi narranti)



"Sulla scia di alcuni grandi scrittori del secolo scorso, ci presenta una cronaca lucida di ciò che sta accadendo (che accadrà? Che potrà accadere?) impreziosendo la tela con una sfilata di personaggi formidabili e una trama ricca di colpi di scena e di ragionamenti.
Un esplosivo debutto che costringe il lettore a riflettere e guardare infine con un’occhiata disillusa la difficile realtà che ci circonda."
(continua a leggere)







Di Pierluigi Siclari (da Tempostretto)

"Racconta una distopica Europa del futuro, fa riflettere su libertà e democrazia e tocca Letojanni e Mongiuffi Melia il romanzo Uropia, il protocollo Maynards, di Pietro Bargagli Stoffi, pubblicato da Bibliotheka Edizioni a fine gennaio."
(continua a leggere)

Nessun commento:

Posta un commento